DM_QuelGranSignoredelGattoALDO

Donatella Mascia, Quel gran signore del gatto Aldo

€ 15,00 Iva inclusa

Con Quel gran signore del gatto Aldo Donatella Mascia ha scritto un libro che è d’intreccio e che è di sfondo. Che si ambienta a Genova e nella Riviera. Che si occupa di affari milionari e  delle allegre scorribande di un gatto troppo affezionato alla sua padrona per non incorrere in qualche grosso guaio.

Un romanzo scritto con sapienza e leggerezza, non privo di continui colpi di scena e di personaggi a cui non ci si può non affezionare (Gatto Aldo in primis…).

[con la prefazione di Attilio Mauro Caproni]

Descrizione prodotto

DM_QuelGranSignoredelGattoALDOAldo è un gatto ed è un gran signore.
A spasso sui tetti d’ardesia del centro storico di Genova, il solo pensiero di Aldo è cercare piccoli doni da portare alla sua padrona Eugenia, maestra di pianoforte a riposo. Lei gli ha dato una casa, è vero. E Aldo, volendo ricompensarla, da quel signore che è, le porta quasi ogni giorno pacchetti di sigarette. A Eugenia che il fumo lo odia! Un giorno, però, trova finalmente un regalo che potrebbe piacerle: un piccolo oggetto colorato. Una pennetta usb. L’ha presa a casa di Ciro, losco abitante di una mansarda, qualche tetto più in là.
Oscar, l’allievo di Eugenia, per il solo scopo di restituirla al suo legittimo proprietario, quella pennetta ha pensato bene di inserirla nel suo pc. È così che ha capito che Aldo ha messo la zampa proprio in un gran brutto guaio, una storia pericolosa dove milioni e milioni di euro rimbalzano da una parte all’altra dell’Europa.
Una storia per carabinieri e guardia di finanza, appunto, non certo per una maestra di pianoforte, uno studente, un anziano che ha conosciuto tempi migliori e… un gatto!

 

Donatella Mascia nasce a Genova nel 1949. Si laurea in Ingegneria presso l’Università di Genova, dove svolge la carriera universitaria, appassionandosi alla ricerca nei settori delle costruzioni civile e navale. Dal 1986 è professore di Costruzioni Navali presso la stessa università.
è autrice di numerose pubblicazioni scien-tifiche su primarie riviste internazionali di settore. Nel contempo si dedica all’attività professionale nei campi dell’ingegneria civile ed infrastrutturale e pone la sua firma su importanti progetti, quali la Torre Cap, il Teatro Carlo Felice, i Magazzini del Cotone e molti altri.
Attualmente è collaudatore statico delle opere della Diga di Venezia, il MOSE.
Nel 2013 pubblica Magnifica Visione (De Ferrari Ed.), suo primo romanzo, finalista nel concorso letterario nazionale Il Giovane Holden.
Nell’ottobre 2015  esce il suo secondo romanzo, Lo spione di Piazza Leopardi (De Ferrari Ed.), che riceve numerosi riconoscimenti.
Scrive e pubblica racconti. Con tre di questi, Un tesoro di cane, Il risveglio e Laurea ad honorem è finalista del Premio Letterario Mario Soldati 2016.

www.donatellamascia.it
Fb: @masciadonatella